Come nelle precedenti edizioni, per quanto riguarda le vetture, il prodotto si riconferma l’area maggiormente apprezzata dagli intervistati, raccogliendo una valutazione media complessiva pari a 3,54 (su scala da 1 a 5, con 3 neutralità). Giudizi sopra la soglia di sufficienza anche per il servizio ricambi (3,30) ed il training proposto dalla casa (3,02). Tra gli aspetti di maggiore criticità figurano, invece, il business usato e la redditività e valore del mandato. I dealer chiedono inoltre ai costruttori sistemi di incentivazione più competitivi e flessibili, una maggiore disponibilità al dialogo e più attenzione alle politiche di marketing nel post-vendita. In crescita rispetto al 2011, anche se non ancora del tutto sufficienti, i giudizi dei concessionari circa il management ed i servizi finanziari.

L’anteprima dei risultati DealerSTAT 2012 è stata presentata a Verona il 16 maggio, in occasione del Forum di Automotive Dealer Day. In tale sede sono anche stati consegnati i premi alle case che hanno ottenuto le performance migliori. Volvo si è riconfermata al vertice della classifica di soddisfazione dei dealer vetture, con una valutazione complessiva pari a 3,60. Renault è invece il brand N. 1 in soddisfazione dei concessionari di veicoli commerciali, con un giudizio di 3,2. Volkswagen è risultato infine il mandato più desiderato dai concessionari italiani, sia per le vetture che per i veicoli commerciali.