Alla luce dei cambiamenti nel comportamento e nelle esigenze dell’automobilista, anche gli operatori del service sono chiamati a riorganizzare processi e attività per offrire un’esperienza migliore che possa aumentare la fedeltà dei clienti.

La gestione delle attività di post vendita richiede competenze sempre più manageriali per permettere agli operatori di avere indicatori di riferimento necessari ad orientare investimenti e performance.

Questi sono i cardini dai quali si è partiti per sviluppare Service Day, l’evento di Quintegia in collaborazione con AsConAuto esclusivamente dedicato agli operatori del service, presentato in occasione di Automotive Dealer Day.

Proprio durante la sessione dedicata di #ADD18 – alla presenza di Fabrizio Guidi, Presidente AsConAuto, Leonardo Buzzavo, Presidente di Quintegia e Docente dell’Università Cà Foscari, Luca Montagner, Senior Advisor di Quintegia e Associate Director di ICDP – si è posta l’attenzione sul post vendita come ormai parte integrante dell’ecosistema automotive, business unit che non può sottrarsi alle logiche di innovazione che stanno investendo il settore sia per quel che riguarda i prodotti che le attività gestionali.

Gli aspetti correlati trattati nei workshop del Service Day saranno molteplici: strumenti e processi per sviluppare l’accettazione attiva, approfondire le informazioni relative a preferenze e necessità dei propri clienti, innovare le attività di marketing tradizionali, gestire proattivamente il cliente. Diversi saranno i momenti nei quali i partecipanti potranno avere una chiave di lettura per conoscere e valutare la propria azienda, calcolare la tariffa di manodopera e posizionare correttamente il prezzo di servizi aggiuntivi.

Il format dell’evento ricalcherà quindi il collaudato modello di Automotive Dealer Day, costituito da tre pilastri: una Area Business espositiva, un programma di workshop paralleli e il focus sullo sviluppo del networking tra i partecipanti.

Obiettivo dichiarato quello di rivolgersi e creare rete tra i dealer automobilistici, le case auto, gli operatori indipendenti e le aziende della filiera in un comparto, quello del service, che genera un volume d’affari di oltre 30 miliardi di euro l’anno per il solo comparto vetture e che coinvolge circa 45.0000 soggetti solo in Italia.

Appuntamento dunque a Brescia il 16-17-18 novembre! #STAYTUNED