Porsche concede il bis, è ancora la casa più apprezzata in termini di valutazione complessiva fornita dai concessionari; sul podio anche BMW e Ford. Il marchio più desiderato dai dealer è invece Land Rover, mentre i concessionari più fedeli al mandato sono quelli di BMW. Per il quarto anno consecutivo il marchio Ford si è aggiudicato il premio DealerSTAT quale mandato n. 1 in soddisfazione dei dealer di veicoli commerciali.

Lo rivela la quindicesima edizione di DealerSTAT, l’indagine annuale di Quintegia sul grado di soddisfazione dei concessionari nel rapporto con le case automobilistiche (32 marchi in totale), presentata in anteprima a Veronafiere il 16 maggio 2018 nel corso di Automotive Dealer Day.

Queste le parole del general manager di Quintegia, Gabriele Maramieri: “Anche quest’anno la soddisfazione delle reti, pur in leggero calo rispetto al 2017, si mantiene su standard più che sufficienti, con un punteggio medio di 3,23. Ma l’indicatore di una rinnovata fiducia nel settore è dato ancor più da quanti desiderano uscire dal business: quest’anno sono l’8% mentre in piena crisi (2012) il dato arrivava al 25%. Un altro segnale di fiducia si evince infine dalla fedeltà al marchio, con una percentuale che dal 19% di 6 anni fa è salita fino al 52%”.

Nella rilevazione, svolta sul 57% dei concessionari italiani, Porsche riscuote per il secondo anno consecutivo il punteggio maggiore (in una scala di gradimento che va da 1 a 5, dove 3 rappresenta la sufficienza) con 3,91, grazie anche alle super-performance nella redditività e nel management post-vendita. A seguire da vicino è BMW (sempre sul podio negli ultimi 5 anni) con 3,84, e Ford (3,79) che scala 2 posizioni rispetto allo scorso anno. Bene anche Suzuki, al quarto posto con 6 posizioni guadagnate, mentre si conferma l’alto gradimento per Land Rover, Mini, Audi e Volvo. Con Jaguar e Mercedes (che perde 8 posizioni), a completare la top 10; mentre Jeep, la prima italiana, è al 19° posto.

DealerSTAT ha misurato inoltre i protagonisti della speciale classifica sui marchi più desiderati e i più insostituibili dai propri dealer. Nel primo caso, i concessionari cambierebbero il proprio mandato in primis con Land Rover, seguita da Kia, Suzuki, Volkswagen e Ford. Matrimonio stabile e felice, nel secondo caso, per BMW, Mini, Porsche, Ford e Mercedes. Nel dettaglio, la valutazione migliore della filiera è legata al prodotto (3,55), con buone performance relative alla formazione, ai servizi finanziari e ai ricambi. E se la redditività risulta appena sufficiente (3,11), sono le vendite business (2,72) il vero tallone d’Achille nel rapporto con le Case, seguite dal business dell’usato e dal supporto web.


Infine, per quanto è emerso dalla settima edizione di DealerSTAT sui veicoli commerciali, sono stati analizzati 10 marchi e intervistato il 53% dei dealer che si sono espressi compilando complessivamente 402 questionari. Ford si è aggiudicato il premio con un punteggio pari a 3,77 rispetto alla media Italia pari a 3,04. Tra i marchi più apprezzati anche Mercedes (2° con un giudizio medio di 3,49), cui segue Volkswagen (3,26), che ritorna ai piani alti della classifica dopo diversi anni.