L'innovazione non è più un optional, ma deve far parte dell'equipaggiamento standard di ogni operatore della filiera automobilistica.

Il settore auto è profondamente mutato negli ultimi due decenni. Il ritmo di introduzione di nuovi dispositivi e contenuti nei veicoli è accelerato, mentre anche al design è stata riservata una nuova attenzione negli ultimi tempi.

Inoltre i consumatori sono cambiati e con loro anche l'approccio con l'auto e un ruolo importante lo stanno giocando le tecnologie digitali, sempre più diffuse e di uso comune per raccogliere informazioni, fare delle scelte e selezionare l'interlocutore che risponde alle proprie esigenze.

È necessario cambiare approccio alla gestione dell'azienda, adattarsi al nuovo oggi che impone una profonda revisione nel focus dedicato alle differenti aree di business della concessionaria.

Soluzioni innovative, idee e nuovi modi di gestire processi e persone sono l'oggetto del Premio per l'Innovazione Gestionale 2013. Benché l'innovazione possa indubbiamente conferire un differenziale competitivo a chi la mette in pratica, è pensiero comune che la fluidificazione di un circuito di diffusione e condivisione di processi innovativi possa avere ricadute positive sull'intero settore.

Come numerosi studi manageriali hanno evidenziato infatti, l'innovazione opera sempre più in forme “aperte” con l'impresa che attinge da stimoli e frammenti di conoscenza dall'esterno che poi vengono rielaborati e reinterpretati al proprio interno in modo originale.

Le candidature al concorso saranno aperte fino al 12 aprile 2013, per accedere al materiale relativo all'iniziativa potete cliccare qui.