Si è conclusa con l'intervento di George W. Bush l'edizione 2012 della NADA Convention [&] Expo, il più importante evento al mondo dedicato al Business della distribuzione automobilistica, svoltosi per la prima volta quest'anno in concomitanza con il corrispettivo evento dedicato ai Truck Dealer.

Anche quest'anno una nutrita compagine di dealer ed altri operatori italiani ha presenziato all'evento, raccogliendo la proposta di Quintegia ed AsConAuto. Molti i momenti di incontro con i diversi partecipanti statunitensi, ma anche con gli altri partecipanti internazionali presenti nella International Lounge. Non è mancato nemmeno il consueto appuntamento con l'International Reception by Quintegia, che ha visto la presenza di oltre 250 invitati da tutto il mondo, nella splendida terrazza al 60° piano del Mandalay Bay Hotel a Las Vegas.

I quattro giorni della Convention hanno rappresentato un'occasione di incontro e di aggiornamento professionale per i partecipanti, coinvolti in numerosi workshop. Internet ed i Social Media hanno certamente rappresentato l'elemento più in luce del programma, con buona parte dei workshop imperniati su questi temi.

L'attesa per l'intervento di Sergio Marchionne è stata ripagata: il suo intervento è stato molto apprezzato soprattutto dai dealer americani, che riconoscono all'A.D. italo-canadese di aver salvato un gruppo oramai fallito, averlo ristrutturato ed aver portato la rete ad ottime performance nel 2011. Nel suo intervento Marchionne non ha dimenticato di ricordare come sia importante continuare a lavorare intensamente per non perdere il lavoro fatto con grandi sacrifici negli ultimi anni.

Infine, molto emotivo e stimolante lo speech di Aron Ralston, scalatore la cui storia ha ispirato il film "127 ore". Molti gli insegnamenti che si possono trarre dalla sua avventura e dal suo racconto, su tutti l'attaccamento alla vita ed ai propri cari e la determinazione per non mollare mai, neanche nelle situazioni più difficili.