La relazione tra casa costruttrice e concessionari è certamente molto complessa e in periodi come questo diventa estremamente delicata viste le tensioni che vengono alimentate dai risultati deludenti.

La sostenibilità delle reti è un imperativo strategico e va ottenuta attraverso percorsi di sviluppo adeguatamente condivisi, purtroppo non facili da declinare in un mercato condizionato e volatile, nel quale anche le campagne commerciali sono divenute poco efficaci.

In tale contesto grande interesse va alla rilevazione DealerSTAT 2013 (www.dealerstat.it) che avrà inizio nel mese di febbraio con un questionario mirato alle specificità della congiuntura settoriale. L'indagine monitora dal 2004 il livello di gradimento dei dealer nei diversi aspetti del rapporto di mandato coinvolgendo 36 brand di vetture e i principali marchi di veicoli commerciali.

Chi sarà stato più in grado di bilanciare gli elementi della strategia casa-rete? E a essere efficace in quanto a politiche e sistemi di supporto del business? I dati in anteprima come tradizione verranno svelati in occasione del Forum di Automotive Dealer Day il 15 maggio a Verona.

Negli ultimi anni molte reti distributive sono state riorganizzate, ma molto deve ancora accadere. La loro struttura è in continua evoluzione e Quintegia ne monitora costantemente le dinamiche (in Italia) attraverso il progetto Dealer Network Benchmarking. Lo studio consiste nella mappatura dei concessionari e dei riparatori autorizzati, e si integra a livello europeo con lo European Car Distribution Handbook, i cui diritti di pubblicazione sono stati recentemente acquisiti dalla rete di ricerca internazionale ICDP (International Car Distribution Programme) con la quale Quintegia collabora da lungo tempo.