Il centenario della NADA Convention è stata un’esperienza ricca di stimoli su diversi fronti: un’area business molto ‘viva’ dove si è colta in maniera concreta la vastità di soluzioni in ambito digitale e CRM che sono a disposizione degli operatori d’oltreoceano.

Ma anche l’offerta di programmi formativi a 360° sul business della concessionaria è stata sorprendente. Ed è proprio questo l’ambito che più mi ha colpito anche assistendo alla special session condotta da Jared Hamilton che sarà anche speaker al prossimo Automotive Dealer Day. Il valore delle persone, l’attenzione che oggi tutte le aziende, dealer inclusi, devono riporre sull’ottimizzazione delle risorse umane per creare valore, sui loro percorsi di crescita, sugli strumenti che l’azienda deve mettere a disposizione (assessment, pianificazione per la crescita, la formazione per lo sviluppo delle competenze, la misurazione delle performance mensile e infine gli incentivi).
Il valore delle aziende oggi sta qui, anche alla luce di un progresso tecnologico che aiuta a far crescere il business.

Questo tema è stato ripreso anche da Roger Penske (il cui presidente Rob Kurnik è stato speaker al Dealer Day), ospite della general session di sabato che ha confermato quanto importante sia il capitale umano nelle strategie di crescita del suo gruppo, su tutti i mercati. Mi ha colpito poi l’attenzione richiamata sempre da Penske sul mercato italiano, citato come uno dei Paesi in cui il gruppo sta registrando performance molto positive e su cui investire.

Tommaso Bortolomiol – Partner, VP Corporate [&] Industry Relations Quintegia